fbpx Skip to content
Sospetto caso di malasanità a Roma

Risarcimento danni da responsabilità medica da 300 mila di euro per danno biologico al Policlinico Umberto I di Roma. Ma veniamo ai fatti: In data 9 Luglio 2011 il Sig. P.R. era stato ricoverato presso il Policlinico Umberto I per la esecuzione di un intervento di prostatectomia a seguito do una diagnosi di adenocarcinoma della prostata. Già nell’immediato post-operatorio erano insorge complicanze a partire da una pelvi peritonite, e il 21 Luglio era stata accertata la presenza di una infezione che si era estesa anche alla vescica e una trombosi della vena iliaca destra.

Il 23 Dicembre 2011 era stato necessario un nuovo ricovero nel corso del quale era stata accertata una idroureteronefrosi con iperazotemia. A Gennaio 2012 un peggioramento della situazione aveva costretto il Sig. P.R. ad un nuovo ricovero per il peggioramento della funzionalità renale ed infezione vescicale.

Ritenendo che questi fatti fossero conseguenza di un non corretto intervento di prostatectomia radicale, i familiari del Sig. P.R. avevano chiesto il risarcimento danni. L’indagine evidenziò che la classificazione del adenocarcinoma non era corretta in quanto l’esame istologico accertò che si trattava di Gleason 9, anziché Gleason 8 come detto, e che nel corso delle operazioni di distacco della prostata dal retto si verificò una lacerazione nella parete del retto distale. Tra i criteri di liquidazione adottati, si è ritenuto adottare quello basato sulla attribuzione di un importo predeterminato per ogni punto di invalidità permanente.

Se anche tu sei stato vittima di un errore medico: raccontaci la tua storia

Non rinunciare a far valere i tuoi diritti: siamo presenti a Roma, Milano e Bologna con un team di esperti nel campo legale e di specialisti medici in grado di garantirti tutta l’assistenza necessaria per ottenere ciò che ti spetta.

Richiedi una consulenza gratuita o chiama il numero verde 800.700.802.

Approfondimenti
Informazioni
Contatti
Torna su