fbpx Skip to content

Risarcimento di 921.000 euro

L’Ospedale Cardarelli condannato dal Tribunale di Napoli per Negligenza Medica: Errata Diagnosi e Trattamento Inadeguato causano il decesso di un uomo di cinquantotto anni

Il Caso

Il paziente, ricoverato per dolori addominali, viene sottoposto a un intervento chirurgico basato su una diagnosi errata, che non ha identificato correttamente la sua condizione medica. Invece di trattare la patologia effettiva, l’intervento eseguito si è basato su una presunta neoplasia che gli esami istologici post-operatori hanno dimostrato essere inesistente. Le complicazioni post-operatorie, inclusa una serie di infezioni, hanno ulteriormente aggravato il quadro clinico del paziente, senza che venissero prese misure efficaci per stabilizzare le sue condizioni o correggere gli errori iniziali. Nonostante ulteriori interventi, il deterioramento della salute è proseguito, culminando nel suo decesso.

la storia clinica

Ricoverato per forti dolori addominali presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli, viene sottoposto ad una serie di esami diagnostici sulla base dei quali i medici decidono di procedere con un intervento chirurgico invasivo basato su una presunta condizione di colangiocarcinoma, la quale successivamente si rivela inesistente dagli esami istologici post-operatori. Le complicanze seguite all’intervento, aggravate da infezioni nosocomiali, hanno portato al progressivo deterioramento delle sue condizioni fino al decesso. La consulenza tecnica d’ufficio ha evidenziato significative negligenze nella valutazione preoperatoria, nella scelta dell’intervento e nella gestione post-operatoria, stabilendo un legame diretto tra queste e la morte dell’uomo.

RISARCIMENTO 921 mila euro

Il giudice del Tribunale di Napoli ha emesso una sentenza dettagliata che stabilisce la responsabilità dell’Azienda Ospedaliera Antonio Cardarelli per la serie di negligenze mediche che hanno determinato il decesso del paziente.
Il giudice ha riconosciuto agli eredi un risarcimento per danno non patrimoniale, per il danno morale subito a causa della perdita del loro congiunto; sono state riconosciute somme specifiche per il danno biologico terminale e il danno morale subiettivo terminale, intesi come il pregiudizio alla salute e la sofferenza morale provata dal paziente nei suoi ultimi giorni di vita; è stato riconosciuto un risarcimento specifico per il lucro cessante a favore della moglie per compensare la perdita economica derivante dal decesso del marito prima dell’età pensionabile. L’Ospedale Antonio Cardarelli è stato inoltre condannato anche al pagamento delle spese legali e di CTU con relativi interessi legali calcolati dalla data dell’evento dannoso fino all’effettiva corresponsione.

Il totale complessivo del risarcimento ammonta a €920.715,00, esclusi gli interessi e le spese legali.

Approfondimenti
Informazioni
Contatti
Torna su